Produzione meccanica
Produzione meccanica

Cemb Spa

numeri di Cemb

Dal 1946 CEMB progetta, produce ed esporta in tutto il mondo macchine equilibratrici orizzontali e verticali, realizza inoltre macchine dedicate ad alte prestazioni totalmente automatiche per il settore automotive, da inserire direttamente nelle linee di produzione; quest’ultimo settore è in continua crescita grazie anche all’apporto della consociata ditta Hofmann con sede in Germania.

3

divisioni produttive: industria, garage, strumentazione

+80%

fatturato export

+300

dipendenti in 3 stabilimenti

Azienda

Realtà manifatturiera storica sorta nel 1946, Cemb conta circa 300 dipendenti distribuiti nei 3 stabilimenti di Mandello del Lario: dall’engeneering alla produzione, tutto è realizzato internamente.

È un’azienda che esporta in tutti i Paesi del mondo, infatti l’80% del fatturato è prodotto proprio dall’export.

Ci sono 3 divisioni:

  • Industria: progetta, produce ed esporta in tutto il mondo macchine equilibratrici orizzontali e verticali, adatte a qualsiasi tipo di rotante, con correzione dello squilibrio manuale o automatico su richiesta ad hoc del cliente.
  • Garage: vanta la gamma di equilibratrici più completa ed innovativa disponibile sul mercato, oltre ad assetti e smontagomme per ruote di autoveicoli, autocarri, autobus e motocicli.
  • Strumentazione: progetta e realizza una gamma completa di sensori e strumenti per la misura e l’analisi delle vibrazioni, il monitoraggio di macchine rotanti e la correzione degli squilibri.

Estremamente attenta all’innovazione tecnologica, fino a qualche anno fa tutti gli investimenti di CEMB erano dedicati esclusivamente al prodotto: lo dimostrano i 10 anni di ricerca e sviluppo che hanno portato alla realizzazione del prodotto Argos, la prima e unica macchina al mondo in grado di misurare, in soli 5 secondi, campanatura e convergenza delle ruote di qualsiasi mezzo.

Case history CEMB Spa: una logistica di produzione illuminata con Put to light
Ciò che abbiamo trovato assolutamente positivo in Replica Sistemi, che più che un fornitore è da considerarsi un partner, è l’assoluta disponibilità all’ascolto sia della figura commerciale sia dei tecnici, capaci di comprendere a fondo le nostre esigenze e di individuare e implementare le soluzioni innovative più adatte alla nostra azienda.
Alessandro Zucchi. Direttore di stabilimento CEMB
Esigenze

Alla logistica, non essendo core business, non era mai stata dedicata particolare attenzione, ma nel 2009, con l’aumento dei volumi di vendita, c’è stata l’introduzione di un primo WMS.

Poiché i risultati in termini di produttività e di recupero di costi erano stati positivi, si è poi deciso di cambiare il gestionale e di scegliere un nuovo WMS più performante che potesse assolvere ai nuovi obiettivi che il management si è posto:

  • Integrazione con i magazzini verticali Modula
  • Aumento di efficienza in fase di prelievo, attraverso prelievi massivi e successivo smistamento con il put to light
  • Groupage dei prelievi di produzione
  • Riduzione degli errori di prelievo nella divisione ricambi.
CARATTERISTICHE del progetto

Essendo un contesto produttivo, il WMS gestisce sia il magazzino componenti, destinato al rifornimento delle linee di montaggio o ai reparti premontaggio sia il magazzino prodotti finiti e ricambi.

Le referenze sono elevate e soprattutto si passa da minuteria quali viti e bulloni a materiale voluminoso, talvolta fragile e di grande valore.

Il rifornimento delle linee di montaggio è organizzato in modo diverso in base al tipo di produzione:

  • A flusso continuo - Make to stock – gestito mediante Kanban, liste e KIT
  • A commessa standard – Assembled to order – gestito mediante Kanban, liste e KIT
  • A progettazione – Engeneering to order – gestito mediante liste

Prodotti Installati

  • Hardware:
    7 TERMINALI MX7 HONEYWELL
    3 TERMINALI MOTOROLA MC9190
    1 STAMPANTE HONEYWELL
    30 DISPLAY SPEEDYPICKAIR

Progetto

Da sempre attenta solo all'innovazione di prodotto, nel 2009 il management prende consapevolezza che è possibile recuperare efficienza migliorando la logistica, pertanto decide di implementare un primo Warehouse Management System.

Una serie di elementi porta al cambiamento e alla gestione automatizzata del magazzino: aumentano i numeri di codici gestiti, aumentano i prelievi e i carichi di magazzino, aumenta la difficoltà nel reperimento del materiale a commessa e la gestione delle ubicazioni si complica e diventa onerosa. Inoltre, in CEMB prendono coscienza di quanto la gestione manuale delle attività di magazzino rallenti le operazioni, accrescendo, oltretutto, la possibilità di errore.

Con la prima meccanizzazione il magazzino da puro costo diventa un ingranaggio della linea di produzione.

La seconda svolta

Nel 2015 lo scenario muta ancora: cambia il gestionale aziendale - viene scelto ERP Microsoft Dynamics AX- e il WMS oramai è “digerito” da dipendenti e management, tanto che si vuole qualche cosa di più.

E così, delineando degli specifici obiettivi - tra cui l’aumento dell’efficienza in fase di prelievo e smistamento, nonché la riduzione degli errori - CEMB decide di introdurre il nuovo WMS di Replica Sistemi, SMA.I.L:) StockSystem.

“Poiché i risultati in termini di produttività e di recupero di costi erano stati positivi, si è deciso di cambiare il gestionale e di scegliere un WMS più performante, che potesse assolvere ai nuovi obiettivi che il management si è posto: innanzitutto l’integrazione con i magazzini verticali Modula”, ha puntualizzato Zucchi.

E così è stato: SMA.I.L:) StockSystem oggi gestisce l’integrazione con il magazzino verticale Modula ottimizzando i prelievi e con maggiore flessibilità con due diverse modalità.

  • Nella divisone garage, in cui le liste sono ripetitive, Modula è il master: in questo caso Replica SMA.I.L.) StockSytem trasmette le richieste e lascia a Modula l’ottimizzazione dei percorsi di prelievo.
  • Nella divisione industria, inve-ce, occorre molta più flessibilità e pertanto Replica viene utilizzato come regista totale e Modula diventa uno slave.

Il nuovo WMS di CEMB, essendo applicato a un contesto produttivo, gestisce sia il magazzino componenti, destinato al rifornimento delle linee di montaggio o ai reparti premontaggio sia il magazzino prodotti finiti e ricambi. Per tale motivo, è facile immaginare quante siano numerose e diversificate le referenze: si passa da viti e bulloni, per arrivare a materiale voluminoso, talvolta fragile e talvolta di valore.

Put to light

Per l’evasione degli ordini di vendita, CEMB ha scelto di dotarsi di un sistema put to light. Il sistema adottato in CEMB prevede il prelievo massivo e lo smistamento degli ordini di vendita. Questa modalità di lavoro ha determinato una massiccia riduzione dei tempi di prelievo e degli errori. In pratica, il sistema, secondo logiche di ottimizzazione, genera una lista di prelevo unica per un dato portafo-glio di ordini. Il materiale prelevato viene portato alla zona di smistamento “Pick2LightAIR”, che in CEMB viene familiarmente chiamata la zona delle “lucine”.

Una volta letto il codice prodotto, il sistema indica sui display luminosi dove inserire il prodotto e le quantità, semplificando le operazioni di smistamento e il successivo imballaggio. “Con l’aiuto delle “luci”, la probabilità di sbagliare è bassissima», ha fatto notare l’operatrice di magazzino addetta alle operazioni.

Vantaggi

Risultati ottenuti:

  • Aumento significativo dell’efficienza 
  • Maggiore precisione
  • Miglior servizio reso al cliente
  • Riduzione degli errori
  • Riduzione dei resi
  • Riduzione degli oneri dovuti ai resi

Richiesta Informazioni

Per qualsiasi dubbio o informazioni sui nostri prodotti o servizi non esitare a contattarci. Siamo sempre a disposizione anche in tempo reale tramite la chat.

Contattaci

Contatta Replica Sistemi

Chiama +39 0376 346411


Chatta offline

Chatta con Replica Sistemi


Contatta Replica Sistemi

Compila il form per richiedere informazioni

Teleassistenza

Connessione diretta al tuo PC